Il comitato

Il Comitato "UN NUOVO ORGANO PER GRECO" ha lo scopo di promuovere la realizzazione di un nuovo organo a canne per la Chiesa di S. Martino in Greco, a Milano, adoperandosi nella ricerca dei fondi necessari per l'opera e nella diffusione della musica organistica, strumentale e vocale, nell'ambito parrocchiale e nel territorio.

È stato costituito il 26/1/2011 da Alessandro La Ciacera e Giuseppina Capra.

Perché un nuovo organo?

Il quartiere di Greco ha una lunga tradizione musicale. La presenza di un coro e di un organista per le celebrazioni liturgiche e della Banda musicale “Cascina de’ Pomi” dell’antico Comune di Greco milanese sono un patrimonio prezioso di fede e di cultura che i nostri padri, nonni e bisnonni ci hanno tramandato.

Attualmente sul territorio si registra una considerevole varietà di proposte musicali: l’attività del coro della Comunità Pastorale Giovanni Paolo II e del coro decanale, la Rassegna organistica in chiesa, il Concerto in occasione della Festa patronale di S.Martino e la Stagione cameristica primaverile “Segnano in musica” nell’antica Cappella di S. Antonino in Segnano. A fronte di ciò, purtroppo, le condizioni dell’organo presente ora in chiesa sono a dir poco fatiscenti: privo di qualità timbriche rilevanti a motivo della cattiva fattura del materiale impiegato per le canne, il suo apparato elettrico è ormai non più funzionante, così come molti sono i problemi meccanici e sonori. La disposizione attuale, che prevede il corpo sonoro (canne) poggiato sulla soletta e la consolle (tastiere) isolata sulla balconata, è del tutto illogica: oltre a una evidente forzatura estetica della controfacciata, essa rende praticamente inutilizzabile lo spazio-balconata da parte del coro per il problema dei coristi di non riuscire a sentire lo strumento. Non da ultimo l’esecutore stesso percepisce poco lo strumento, con le ovvie difficoltà di non poter regolare i piani sonori (la percezione sulla balconata è completamente falsata, quindi l’organista sarà portato a suonare sempre troppo forte o troppo piano, mancando di evidenziare il corretto equilibrio sonoro). Lo strumento attuale non è quindi adeguato per un’attività musicale dignitosa ed è del tutto privo di interesse dal punto di vista costruttivo e sonoro. Il Comitato “Un nuovo organo per Greco” ha individuato un nuovo strumento di alto valore artistico e che rappresenterà per la città di Milano un vero e proprio unicum: Greco ospiterà il primo strumento di origine francese della città.

Alessandro La Ciacera (Vice organista del Duomo di Milano)

Giuseppina Capra (Direttrice del Coro della Comunità Pastorale Giovanni Paolo II, Milano)

Milano, 19 maggio 2013